MENTANA, TRASFORMAZIONE DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIET└

E' possibile la trasformazione del diritto di superficie in diritto di prorpietà.

COSA E’

E’ il procedimento amministrativo che promuove, dietro pagamento di un corrispettivo, la trasformazione in piena proprietà del diritto di superficie vantato sulle abitazioni realizzate negli anni settanta, ottanta e novanta del secolo scorso con i piani di edilizia economica e popolare (PEEP) promossi dal Comune di Mentana ai sensi della Legge 167/62 ovvero delimitati ai sensi dell’art. 51 della legge 22 ottobre 1971, n. 865 già concesse in diritto di superficie, ai sensi dell’articolo 35, quarto comma della stessa legge n. 865 del 1971.

Con Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 26/02/2019 è stato approvato il Regolamento per la determinazione del corrispettivo per la trasformazione degli immobili ricadenti nell’area PEEP di Mentana Centro secondo quanto previsto dall’art. 31 commi 45 e seguenti della Legge n. 448/1998.

CHI PUO’ RICHIEDERLA

Possono richiedere la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà per la propria quota millesimale i singoli proprietari di immobili ricadenti nell’area PEEP denominata MENTANA CENTRO sviluppatasi fra Via G.Giolitti, Via G. Spontini, Via L. Einaudi e Via L. Sturzo.

Non è necessario che tutti i condomini di uno stabile siano d’accordo, ogni condomino può decidere individualmente in totale autonomia dagli altri.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento utilizzando l’apposito modulo in fondo alla pagina, indicando i dati anagrafici di chi la presenta e gli elementi necessari per l’individuazione dell’immobile e delle eventuali pertinenze (box, cantine ecc).

Al modulo compilato devono obbligatoriamente essere allegati:

– Attestazione versamento Euro 150,00 per diritti di segreteria/istruttoria (da versare sul conto corrente postale n. 51058006 intestato al Comune di Mentana – Servizio Tesoreria oppure tramite il sistema PagoPa disponibile sul sito web comunale nella sezione “Servizi on-line” indicando la causale: “DIRITTI ZONA 167”)

 – Copia regolamento condominiale con relative tabelle millesimali di proprietà generale, sottoscritto dall’Amministratore con dichiarazione di atto notorio di conformità all’originale ed eventuale copia dei versamenti effettuati dalla Cooperativa per la concessione dei diritti;

 – Titolo di proprietà dell’immobile (atto di assegnazione o di compravendita, successione ereditaria,…) e nota di trascrizione;

 – Copia planimetria catastale aggiornata dell’immobile principale e delle sue pertinenze (cantina, box, posto auto…) reperibile gratuitamente presso l’Agenzia delle Entrate anche on line;

 – Visura catastale storica di tutte le unità immobiliari;

 – Codice fiscale e fotocopia del documento di identità di tutti i titolari o del legale rappresentante.

La domanda completa di tutti gli allegati può essere inoltrata al Comune:

– in forma cartacea al protocollo dell’Ente in Via Tre Novembre 89 durante gli orari di apertura

– in formato elettronico a mezzo PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.mentana.rm.it

La richiesta non è vincolante per il soggetto interessato, diviene tale solo dopo formale accettazione.

Chi decide di non aderire alla proposta formulata dal Comune rimane nella situazione attuale con le medesime condizioni stabilite dalla convenzione stipulata a suo tempo tra Comune e cooperativa o impresa che ha realizzato l’edificio.

La trasformazione del diritto potrà comunque avvenire successivamente, in qualunque momento, previa rideterminazione degli importi dovuti al momento della nuova richiesta.

COSTI E MODALITA’ DI PAGAMENTO

Il corrispettivo da versare per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà varia per ogni singolo lotto ed è legato essenzialmente alla differenza fra il valore attuale dell’area (abbattuto in via ordinaria del 40%) e l’importo originariamente pagato dal concessionario al Comune opportunamente rivalutato secondo gli indici ISTAT al momento della presentazione della domanda. Il tutto è quindi rapportato alla quota millesimale dell’immobile interessato secondo quanto previsto dal vigente regolamento.

Per semplicità, quanto più è stato corrisposto all’epoca della convenzione tanto minore sarà la somma da corrispondere e viceversa.

Al fine di incentivare l’adesione, l’Amministrazione Comunale con Deliberazione di Consiglio n. 22/2019 ha previsto una riduzione del valore attuale dell’area al 50% per le domande presentate ENTRO IL 1° SETTEMBRE 2019

Determinato il corrispettivo, l’interessato dovrà accettare la proposta formulata dal Comune entro 60 giorni dalla data del suo ricevimento, pena la decadenza dell’offerta e fatta salva la possibilità per l’interessato di presentare una nuova domanda con i relativi diritti.

In caso di accettazione dell’offerta, l’interessato entro i 60 giorni di cui sopra dovrà inoltrare al Comune formale accettazione (mediante compilazione di apposito modello forrnito dall’ufficio)

allegando l’attestazione del versamento di un acconto pari al 30% del totale calcolato e indicando il nominativo del Notaio di fiducia che stipulerà l’atto.

La rimanente quota a saldo pari al 70% del totale potrà essere versata alternativamente:

– in un’unica soluzione almeno 5 giorni prima della stipula dell’atto

– in n. 4 rate semestrali (oltre interessi legali dalla data di accettazione dell’offerta)

Il versamento degli importi in acconto e a saldo può essere effettuata sul conto corrente bancario

UNICREDIT S.P.A. IBAN IT 55 Z 02008 39191 000400409944

La stipula notarile potrà avvenire soltanto dopo il versamento dell’intero corrispettivo.

Le spese notarili, catastali e le imposte, se ed in quanto dovute, saranno a carico del richiedente.

TEMPI E ITER DELLA PRATICA

Entro 60 giorni dalla richiesta, il Servizio Pianificazione Urbanistica/E.R.P., una volta riscontrata la completezza, la correttezza e la regolarità della domanda e della documentazione presentata, comunicherà formalmente l’esito dell’istruttoria e il corrispettivo da versare.

Ricevuta la proposta del Comune, il cittadino interessato avrà 60 giorni di tempo per inoltrare al protocollo il modello di accettazione compilato nei termini specificati al punto precedente (allegando ricevuta versamento acconto 30% e indicando il nominativo del Notaio).

Con determinazione dirigenziale, da adottarsi entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento dell’accettazione, verrà così sancito il corrispettivo per la cessione dell’area in proprietà sulla base dello schema di convenzione approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 22/2019.

Il corrispettivo così determinato resterà invariato fino alla data del rogito da stipularsi entro 30 giorni dalla determinazione dirigenziale, previo versamento del saldo, nel giorno ed all’ora che dovranno essere concordate con il Responsabile del Settore Tecnico delegato alla sottoscrizione dell’atto per il Comune e avrà valore di attestazione del prezzo per il notaio che curerà l’atto.

In caso di rateizzazione della quota di saldo (70% del corrispettivo totale) il rogito avverrà entro 30 giorni dalla data di versamento dell’ultima rata.

VANTAGGI DELLA TRASFORMAZIONE

Essendo trascorsi più di vent’anni dalle originarie convenzioni stipulate nell’area PEEP di Mentana centro, la stipula della nuova convenzione permette di acquisire la piena proprietà dell’immobile e di rimuovere tutte le limitazioni gravanti sull’immobile compreso il vincolo del prezzo massimo di cessione e del canone di locazione.

A CHI RIVOLGERSI

L’ufficio Urbanistica/E.R.P. in Via Tre Novembre 19 – piano primo è a disposizione per chiarimenti e/o informazioni tutti i giovedì dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 17.30.

RIFERIMENTI NORMATIVI

– Legge n. 167 del 1962;

– Legge n. 865 del 1971;

– Legge n. 448 del 1998, art. 31;

– Deliberazione CC n. 22 del 26-02-2019

Regolamento trasformazione

Relazione di stima e criteri

Schema convenzione trasformazione

MODULISTICA

mod_dichiarazione amministratore

mod_richiesta trasformazione_v1


Condividi l'articolo:


Rubriche

  • CHI VOTERESTE PER IL SINDACO DI MONTEROTONDO


    MAURO ALESSANDRI (sindaco uscente)
    MAURO D'ANDREA (centro destra)
    ILARIA CALABRESE (movimento cinque stelle)
    FABIO FEDERICI (liste civiche)
    ANTONIO TERENZI (fratelli d'Italia)



Area Riservata

utente:
password: