DECADUTO UN SINDACO, SE NE FANNO UN ALTRO!

In occasione del Consiglio Comunale del 30 marzo scorso è stata proclamata la decadenza del Sindaco Alessandri per sopravvenuta incompatibilità a seguito dell’incarico di Assessore ricevuto dal Presidente della Regione Lazio Zingaretti.  
In dissenso con la decisione di avviare l’iter della decadenza, invece che delle DIMISSIONI, il Gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Monterotondo ha deciso di lasciare l’aula, sedere tra i cittadini in platea e di non votare. 

La modalità con cui il Sindaco si è affrettato a sostituire il Vice Sindaco Cavalli, lascia il dubbio che Alessandri non lo abbia mai considerato all’altezza dell’incarico, ma che sia stata solo una nomina rappresentativa del bacino di voti portati in coalizione, secondo un “abc” della politica, lontanissimo dal nostro valore di competenza e capacità sulle complesse questioni amministrative e politiche della città. 

La nomina in fretta e furia, quasi alla chetichella, di un sostituto di Cavalli, nella persona dell’ ex sindaco e attuale Assessore Lupi, non può trovare condivisione con la visione del rispetto della volontà e del mandato ricevuto dagli elettori di cui il Movimento 5 Stelle è convinto sostenitore da sempre. 

Riteniamo, nella convinzione di interpretare il sentire di moltissimi cittadini, che la rottura di un patto stretto con l’elettorato 4 anni fa, avrebbe dovuto concludersi solo con le dimissioni di Alessandri e che, anche se le procedure lo consentono, sia stato grave consegnare la città ad un Vice Sindaco NON VOTATO, in disprezzo e spregio del principio democratico su cui si fonda la volontà popolare.

Per tali ragioni, la nostra azione di opposizione e vigilanza su questo “giochetto” della politica proseguirà più incessante di prima. 

Aggiungiamo, per chi fosse convinto che la nomina di Alessandri ad Assessore regionale, possa rappresentare un vantaggio per la città, che abbiamo ricevuto conferme presso la Regione Lazio – Dipartimento del suolo – in merito al tratto Salaria (rotatoria V. Righi – Semblera) che fungerà anche da arginatura, che i lavori partiranno entro un paio di mesi. Gli altri argini, la Cassa di espansione e le restanti opere di adeguamento dei collettori fognari, sono già finanziate ed in fase di progettazione, siamo dunque certi che la realizzazione non sarà affatto il risultato del lavoro del nuovo assessorato. 

Siamo convinti che l’interesse personale di Mauro Alessandri abbia prevalso su quello della sua comunità e per noi questo comportamento resta inaccettabile!

 


Condividi l'articolo:


Rubriche

  • CHI VOTERESTE PER IL SINDACO DI MONTEROTONDO


    MAURO ALESSANDRI (sindaco uscente)
    MAURO D'ANDREA (centro destra)
    ILARIA CALABRESE (movimento cinque stelle)
    FABIO FEDERICI (liste civiche)
    ANTONIO TERENZI (fratelli d'Italia)



Area Riservata

utente:
password: