GUSTI E SAPORI NEL MERCATINO A CHILOMETRI ZERO

Varietà, qualità e risparmio a portata di mano. Sono le offerte garantite del mercatino dei produttori “Campagna amica”, che aprirà ogni sabato mattina, dalle 8.00 alle 14.00, in piazza Baden Powell (già ex mattatoio). Ad esporre  frutta, verdura, formaggi, vino, olio e altri generi alimentari, tutti rigorosamente di produzione propria, saranno prevalentemente agricoltori e produttori locali o comunque di provenienza regionale. 

 
L’iniziativa, organizzata in collaborazione con Coldiretti Roma e con Agrimercato Roma, associazione per la gestione dei mercati dei produttori in vendita diretta, prenderà il via sabato 28 Settembre con l’inaugurazione a cui parteciperanno il sindaco Alessandri, l’assessore alle Attività produttive Ruggeri e i rappresentanti delle stesse organizzazioni partner.
 
«Il mercatino rappresenta un’opportunità per accorciare la filiera tra produttori e consumatori - afferma l’assessore Ruggeri e garantire, attraverso la territorialità dei prodotti, notevoli vantaggi: dalla  convenienza economica alle certezze rispetto alla qualità, alla genuinità, alla tracciabilità e alla stagionalità dei generi alimentari in vendita. Soprattutto in un momento di difficoltà economica grave come quello che stiamo attraversando, il mercatino può essere un’opportunità sia per produttori, sia per i cittadini. In questo senso non nascondo l’auspicio che l’arricchimento dell’offerta e quindi della concorrenza possa anche produrre un generalizzato abbassamento dei prezzi. In ogni caso le garanzie in termini di genuinità e freschezza dei prodotti sono indiscutibili. Se, come ci auguriamo, l’iniziativa avrà il successo che merita, sarà nostra cura inaugurare un analogo mercatino anche a Monterotondo Scalo. Per intanto tengo a ringraziare le organizzazioni che ci hanno affiancato nel progetto e gli Uffici comunali per l’attenzione con la quale lo hanno curato».
 
«L’istituzione del mercatino campagna amica - aggiunge il sindaco Alessandri risponde esattamente al nostro obiettivo programmatico di valorizzare i prodotti agro-alimentari tipici locali e la cosiddetta “filiera corta”. Oltre a consentire di fare la spesa in maniera sostenibile, responsabile e conveniente, il mercatino può assolvere anche ad una funzione culturale più profonda. Può essere, infatti, un luogo in cui fare la spesa non è più solo un atto funzionale. Conoscere direttamente e personalmente chi produce i prodotti può trasformare quello dell’acquisto in un tempo riconquistato al piacere dell’incontro e della socialità, elementi sui quali, oggi più che mai, occorre puntare per salvaguardare i valori fondanti dell’identità cittadina».

Condividi l'articolo:


Rubriche

  • CHI VOTERESTE PER IL SINDACO DI MONTEROTONDO


    MAURO ALESSANDRI (sindaco uscente)
    MAURO D'ANDREA (centro destra)
    ILARIA CALABRESE (movimento cinque stelle)
    FABIO FEDERICI (liste civiche)
    ANTONIO TERENZI (fratelli d'Italia)



Area Riservata

utente:
password: